Area Legale-Contabile-Fiscale


Avvocato | Consulenza Legale

L'avvocato è un libero professionista laureato in giurisprudenza, iscritto all’Albo professionale del Foro di appartenenza a seguito del superamento dell’esame di Stato.

L’avvocato tutela i diritti e gli interessi legittimi dei propri assistiti e, su mandato di questi, ne assume la rappresentanza legale in tutti i casi in cui la legge stabilisca l’obbligo della parte di presenziare in giudizio avvalendosi di un difensore. L’assistenza dell’avvocato si estende alla composizione delle liti in via stragiudiziale e alla consulenza ai clienti per uno o più affari.

In funzione della natura dell’interesse tutelato, nell’ordinamento vigente sussiste una netta distinzione tra controversie civili e penali (rientranti nella giurisdizione cd. ordinaria) e controversie amministrative (riservate al Giudice amministrativo). Nell’ambito di tale ripartizione, la specificità di talune materie ha dato luogo ad una molteplicità di giurisdizioni e/o riti speciali (rito del lavoro, Tribunale dei minori, Commissioni Tributarie sono solo alcuni esempi).

Di qui le diverse specializzazioni dei professionisti del settore legale:

  • l’avvocato penalista, che assiste persone fisiche o giuridiche, indagate / imputate – parti offese /parti civili, garantendo un’adeguata difesa a tutti i soggetti coinvolti in un procedimento penale, finalizzato all’accertamento di reati, affinché il processo si svolga secondo le regole costituzionali del giusto processo, nel rispetto delle regole  e delle garanzie difensive processuali.;
  • l’avvocato civilista, che si occupa di questioni privatistiche, quali tutela della proprietà e del marchio di impresa, diritto di famiglia, diritto societario, fallimentare, bancario, assicurativo;
  • l’avvocato amministrativista,che assiste i privati nei rapporti con la pubblica amministrazione e nell’ambito del contenzioso avanti gli organi di Giustizia amministrativa (TAR, Consiglio di Stato, Corte dei Conti, Tribunale delle Acque).

Nell’esercizio della professione l’avvocato è tenuto al rigoroso rispetto del Codice Deontologico Forense, che impone a tutti gli iscritti di esercitare la funzione “in piena libertà, autonomia ed indipendenza, per tutelare i diritti e gli interessi della persona”, garantendo, fra gli altri, “il diritto alla libertà e sicurezza e l’inviolabilità della difesa” e assicurando “la regolarità del giudizio e del contraddittorio” (Preambolo Cod. Deont. Forense, approvato dal C.N.F. nella seduta del 17.4.1997, modificato da ultimo in data 16.12.2011).

Consulta i partner dell'area legale-contabile-fiscale Consulta i partner dell'area legale-contabile-fiscale

<<< Torna