Il caro estinto online...


In un periodo sempre più informatizzato tutto si semplifica. Ora sull’auto non è più esposto nemmeno il tagliando assicurativo  in quanto, per i verificatori, sarà cosa immediata interrogare il sistema e controllare la posizione assicurativa di quel veicolo. A questo punto aggiungo: perché non controllare anche la revisione effettuata e doverosamente segnalata al sistema?
L’intervento odierno è però diretto ad altro. Perché non obbligare tutti i comuni italiani a segnalare in tempo reale, ma anche una volta al mese, all’Inps le denunce di decesso ricevute?  Di colpo cesserebbero le erogazioni a persone morte i cui familiari “delegati” continuano ad incassare la pensione. I casi reali di tale frode sono molte migliaia. Quando questi illegittimi beneficiari di pensione, scoperti, devono restituire il mal-introitato, spesso si dichiarano nullatenenti e quindi impossibilitati a far fronte a tale legittima richiesta di restituzione. Per essere più precisi,  si propone che la segnalazione dei vari decessi rilevati dai Comuni sia inviata in via telematica sia all’Inps sia ad una “banca dati” a cui possono accedere tutti quegli altri Enti Previdenziali che erogano pensioni. Sarebbe finita la periodica richiesta di “Esistenza in vita” che non avrebbe più senso. Quanto qui segnalato, va detto, è già legge...., ma vi è solo un difetto.... La norma non è rispettata e non esiste un rigido controllo sulla sua osservanza.


 


a cura del Dott. Lucio Aricò



Torna a Pensieri in libertà


Per informazioni, proposte, segnalazioni o per esprimere opinioni:
contatti@consultingsquare.it

Un gruppo di lavoro che, nell’autonomia di ciascun professionista, è pronto a fornire consulenze etiche e servizi qualificati a privati e imprese.